Home Eventi Al Pastry Magazine Exhibit solo eccellenze

Al Pastry Magazine Exhibit solo eccellenze

12
0

Per una pasticceria top quality che sa differenziarsi, Pastry Magazine ha replicato il 29 ottobre il suo format che sintetizza masterclass, show cooking e fiera.

Sono stati coinvolti, interessati e soddisfatti i partecipanti, o come ci piace chiamarli “gli ospiti”, dell’edizione autunnale 2019 di Pastry Magazine Exhibit (29 ottobre 2019). Il pubblico accorso, composto da professionisti del settore pasticceria, gelateria, panetteria e bar, ha trascorso nella sede di Ristoprof una giornata in cui si sono succeduti momenti di formazione di alto livello grazie ai tecnici delle aziende sponsor: il Pastry chef Samuel Gonzales (Italmill), Paolo Caridi (TreValli- Hoplà Professionale), Oris Portanova per Cavazza, il gelatiere Stefano L’Abbate per Tecnoblend. La giornata, come in ogni edizione, è stata ideata e organizzata dallo staff del portale su cui state navigando. Come nelle scorse edizioni l’ingresso è stato libero ed esclusivo per i professionisti.

Caviro, Cedral Tassoni e Acqua Lete hanno curato il beverage, abbinato alle degustazioni di tutti i prodotti creati e presentati dai pastry chef. Cosa è stato sfornato sul palco lo diciamo a breve, dopo aver ricordato che all’exhibit sono stati presenti anche due dei tre campioni del mondo al World Trophy of Pastry Fipgc 2017: Matteo Cutolo e Enrico Casarano. I due campioni  hanno spiegato alla platea come sono state realizzate, a partire dai disegni preparatori, le monumentali opere di cioccolato, pastigliaccio e zucchero realizzate ad Host 2017 in sette ore di gara. Questi disegni sono stati estrapolati dal libro “La dolce sfida mondiale” scritta da Cutolo e Casarano insieme al terzo campione Giuseppe Russi (il libro è su Amazon). Ma ritorniamo alle masteclass: Samuel Gonzales ha incantato con la sfoglia per la viennoiserie, spiegando la differenza fra la francese e l’italiana, sottolineando l’uso del burro, svelando la sua ricetta per l’impasto.

Nel pomeriggio è stata la volta del panettone, con lievito madre, soffice e fragrante. Il segreto di un buon dolce non è solamente nell’impasto: importante è anche come si guarnisce un dolce. Cavazza 1898 ha presentato le sue composte fatte con sola frutta (niente pectina né zuccheri aggiunti, ma solo gli zuccheri naturalmente contenuti nella frutta). Senza coloranti, né conservanti, né addensanti. Composte che sono di livello superiore.

Le demo di Paolo Caridi sono state improntate sulle guarnizioni delle torte monumentali, senza l’uso della pasta di zucchero ma con l’aiuto dell’innovativo Easy Top , palatabile come la panna, ma assolutamente diverso nelle prestazioni: non si smonta, rimane perfetto dopo 24 ore, permette di creare guarnizioni in altezza. Nella seconda demo paté bomb e mousse con panna professionale Trevalli La35% e La38%. Il gelato naturale Tecnoblend è stato l’altro prodotto che l’exhibit ha consigliato: basi senza additivi artificiali, buone, facili, genuine. Tecnoblend, come ha spiegato il titolare dell’azienda Raffaele Nicoletti, è anche formazione con “La scuola del gelato”. Sponsor tecnici dell’evento sono stati: AV BAKING e ICETEAM.

INFO E FOTO su RISTOPROF

 

(12)