Home Eventi Concorso Pasticceri Dolce Puglia 2017: vince Maria Pastore

Concorso Pasticceri Dolce Puglia 2017: vince Maria Pastore

64
0

Pasticceria e vini pugliesi: ecco il connubio della gara tenutasi l’8 novembre

 

Cala il sipario sulla prima edizione del Concorso Pasticceri Dolce Puglia 2017, portando con sé le emozioni di un nuovo format che va a sposare il gusto nella decennale rassegna di AIS Puglia Delegazione Murgia, “Dolce Puglia”, la rassegna dei vini dolci pugliesi e della pasticceria, cioccolateria e caseari regionali.

Porta a casa il titolo Maria Pastore, titolare della medesima pasticceria, ad Anzano di Puglia (Fg) con la sua creazione “Oltre” realizzata con il “Passo De Le Viscarde Bianco”, Salento Igt (Sauvignon, Malvasia Bianca) dell’Azienda Vallone. Secondo classificato Francesco Paolo Fiore del Monastero di Santa Chiara, Altamura (Ba), con “Fior di Moscato”, realizzato con “Piani di Tufara”, Moscato di trani Doc (Moscato), dell’Azienda Rivera. Chiude il podio Giovanni Ancona titolare di Pasticceria Ancona, Acquaviva delle Fonti (Ba), con la sua “Armonia”, realizzata con “Kaloro”, Moscato di Trani Doc (Moscato), di Tormaresca.

Il Concorso si è tenuto mercoledì 08 novembre 2017, nell’accogliente location di Cortenova Ricevimenti, promosso dall’Associazione Italiana Sommelier Puglia Delegazione Murgia con il patrocinio di MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali), Regione Puglia Assessorato alle Risorse Agroalimentari, Città Metropolitana di Bari, Comune di Gioia del Colle, GAL Terre di Murgia e GAL Terre dei Trulli e di Barsento: obiettivo è quello di creare una promozione del comparto dolciario pugliese ed è per questo che ha visto i vini dolci protagonisti dell’ars coquinaria dei maestri pasticceri in gara nella realizzazione delle loro creazioni,  attraverso la collaborazione delle Cantine partner vincitrici della Guida Dolce Puglia della X Rassegna del 26 Novembre 2016.

Sono stati tredici i pasticceri, provenienti da tutta la Puglia, che si sono contesi il titolo. La gara è stata anche una sfida con se stessi alla ricerca della perfezione assoluta. Per l’occasione un connubio fra mondo del vino e della pasticceria ha visto come giudici di gara Vincenzo Carrasso – Delegato AIS Murgia e Patron di Dolce Puglia, Giuseppe Baldassare – membro della Commissione Didattica Nazionale Ais e Responsabile Eventi AIS Murgia e Gianni De Gerolamo – Vicedelegato AIS Murgia, a fare gli onori di casa in una logica maggiormente orientata sull’armonia e la piacevolezza al palato in un gioco di abbinamento cibo-vino; Domenico Giliberti – docente all’Istituto Alberghiero di Polignano A Mare, nonché Direttore di Cortenova Ricevimenti; Giuseppe Manilia, membro dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, Accademia che lo ha eletto come Miglior Pasticcere dell’Anno 2017, Tre Torte Gambero Rosso 2016 e titolare della pluri-premiata pasticceria omonima a Montesano sulla Marcellana (Sa) e Cesare Sciambarrutto unico pugliese a partecipare alla seconda edizione della manifestazione internazionale di arte culinaria “Trofeo Costa degli Dei”, che lo ha visto vincitore della medaglia d’oro, Delegato della FIP, Federazione Italiana Pasticceri, per Taranto e provincia, titolare della pasticceria di Torricella (Ta) e di S.Pietro in Bevagna (Ta).

“Un’esperienza di vita, anche laddove ci sono le sconfitte, perché, poi, sono queste a portare forza, in quanto crescita”, queste le parole di Manilia durante la gara, a sottolineare l’importanza del mettersi in gioco e del confrontarsi con l’umiltà che appartiene ai grandi professionisti. E poi ancora, “un concorso è quella marcia che fa crescere il nostro lavoro e che può dar tanto, a patto che si porti in laboratorio per farla diventare qualcosa di importante”. E poi Sciambarruto continua, “lavorare in pasticceria è come fare ogni giorno un concorso e quindi essere diretti con il cliente”.

 

(FONTE DOLCEPUGLIA)

(64)