Home Eventi Coppa del Mondo di Gelateria 2020: ecco il team Italia

Coppa del Mondo di Gelateria 2020: ecco il team Italia

53
0

Nomi, volti e caratteristiche di chi rappresenterà l’Italia alla sfida mondiale, con la guida di Beppo Tonon.

Da quest’anno la squadra italiana è sostenuta dal neonato Club Italia World Champion

Scalda i motori la nona edizione della Coppa del Mondo di Gelateria, che si svolgerà a Sigep, Rimini Fiera, dal 19 al 21 gennaio 2020. La manifestazione, nata nel 2003 e a cadenza biennale, vedrà sfidarsi dodici squadre provenienti da tutto il mondo, in rappresentanza di altrettanti Paesi; ambizioso obiettivo del Team Italia, aggiudicarsi la Coppa del Mondo della Gelateria 2020.


La squadra italiana e il Club Italia World Champion
A rappresentare l’Italia per il titolo 2020 ci sono Massimo Carnio per la pasticceria, Ciro Chiummo per la scultura del ghiaccio, Marco Martinelli per l’alta cucina e Eugenio Morrone per la gelateria. Team Manager e allenatore è Beppo Tonon, Campione del Mondo nella stessa competizione, edizione 2006. A sostenere il Team Italia, da quest’anno, il Club Italia World Champion, associazione nata per promuovere il mondo del gelato artigianale e dare supporto alla squadra in occasione dell’importante competizione. Il Club è presieduto da Pierpaolo Magni – gelatiere e pasticcere pluripremiato e tra i fondatori di AMPI – e composto dai fondatori: Amelio Mazzella, vice-presidente, Leonardo Ceschin, Antonio Capuano, Luigi Tirabassi, Gaetano Mignano, Stefano Venier e i rappresentanti della stampa Franco Cesare Puglisi ed Emanuela Balestrino. Obiettivo dell’associazione, fornire un contributo culturale, oltre che pratico, per affrontare la gara, al fine di agevolare il percorso della squadra italiana.
L’Italia nella competizione 2020 sfiderà Francia, Germania, Spagna, Ungheria, Polonia, Giappone, Singapore, Malesia, Argentina, Colombia e Messico; tutti i Paesi verranno giudicati da un Comitato d’Onore composto dai maggiori esponenti della gelateria nel mondo.

Massimo Carnio
Trevigiano, figlio d’arte (erede di due generazioni di pasticcieri), Massimo Carnio si occupa della lavorazione del cioccolato da oltre vent’anni, specializzandosi in pièce artistiche. Si forma presso i migliori maestri cioccolatieri al mondo, combinando nelle proprie creazioni eleganza e semplicità. Già maestro cioccolatiere alla Coppa del Mondo di Gelateria 2014 (medaglia d’argento), sarà pasticciere della squadra italiana 2020.

 

 

 

Ciro Chiummo
Ciro Chiummo sarà scultore del ghiaccio alla Coppa del Mondo di Gelateria 2020, forte di un’esperienza ultraventennale come pasticciere. Originario di Napoli, ma da 23 anni a Roma, inizia infatti giovanissimo subito dopo il diploma alberghiero presso cucine di hotel, dove si avvicina alla pasticceria che ben presto diventa la sua passione. Attualmente è docente (e responsabile docenti) dell’Aromacademy di Roma, nonché insegnante presso l’ITS Bio Campus.

 

 

 

Marco Martinelli
Chef ma anche docente professionista e formatore per la materia cucina e ristorazione, Marco Martinelli, bresciano, vanta una notevole esperienza in diversi ambiti, tra realtà alberghiere e ristoranti. Nella sua carriera è determinante l’incontro, tra gli altri, con lo chef Vittorio Fusari. Vincitore di
svariati riconoscimenti in italia e all’estero (tra cui, nel 2014, premio per la migliore entrée alla Coppa del Mondo di Gelateria), Marco Martinelli farà parte del team italiano 2020 per l’ambito alta cucina.

 

 

 

Eugenio Morrone
Eugenio Morrone sarà il gelatiere del team Italia: calabrese di origine e romano d’adozione, inizia sin dalla giovane età a seguire la sua passione per il gelato. Dalla sua terra mutua la passione per materie prime naturali ed etichetta pulita, approfondendo ricerca di sapori e funzionalità degli ingredienti. Passione, pratica e studio lo rendono campione in più contesti: tra i recenti riconoscimenti, quello di Maestro Gelatiere of the Year (Reader Award Food and Travel Magazine 2018) e Gelato D’Oro Sigep 2019.

 

 

 

Beppo Tonon
La carriera del trevigiano Beppo Tonon inizia alla fine degli anni Sessanta, quando comincia il percorso di ricerca nel campo della decorazione, soprattutto delle sculture di verdura e frutta, che lo hanno reso celebre.
Vari i premi nella sua carriera, tra cui il primo posto ai tre più importanti concorsi di decorazione di coppe gelato: a Longarone, ad Alicante in Spagna e ad Erfurt in Germania, rispettivamente nel 1996, 1998 e 2004. Nel 2006 vince la Coppa del Mondo della Gelateria a Rimini, capitanando la squadra italiana. Oggi, ne è Team manager e allenatore per la sfida 2020.

 

La gara

Saranno tre giorni di gara con un ampio numero di prove che riguardano ciascuna categoria professionale e comprendono: vaschetta di gelato decorata, monoporzione in vetro su piedistallo in ghiaccio idrico, torta gelato presentata su scultura in ghiaccio idrico, “Mystery Box” (prova di abilità nel confezionare il gelato), entrée con gelato gastronomico, snack di gelato al cioccolato presentati su alzata in croccante, pezzi artistici (scultura in ghiaccio idrico, piedistallo in ghiaccio idrico, alzata in croccante).

 

Ufficio Stampa Club Italia Coppa del Mondo della Gelateria DRG COMUNICAZIONE

(53)