Home News Damiamo Suma un professionista Sweet & Smile

Damiamo Suma un professionista Sweet & Smile

23
0

A vederlo con quel sorriso stampato sul volto, quell’aria bonaria, il suo fare amichevole, capisci subito che è uno che ha a che fare con la dolcezza: Damiano Suma infatti è un provetto ed esperto pasticcere con le mani in pasta da oltre vent’anni, pensate che ha cominciato, andando come si dice a bottega, ad appena 15 anni.

É stato amore a prima vista fra panna, bignè, crema e sentori di limone, ha scoperto la sua vocazione: nessun dubbio, l’arte pasticcera sarebbe diventata la sua vita…e così è stato. «Amo questo mestiere, più che passione è amore, perché la passione passa, ma l’amore… resta».
Infatti è restato, oggi dopo oltre vent’anni e diverse esperienze lavorative in giro per l’Italia, tanti seminari, corsi e masterclass, Damiano è il mastro pasticcere del Gran Bar ad Ostuni in provincia di Brindisi. Un locale che, grazie alle sue tante dolcissime creazioni è il punto di riferimento dei “golosi”, non solo di Ostuni, ma anche dei paesi limitrofi. Ma oltre a creare “dolcezze” al Gran Bar, Damiano Suma è anche un apprezzato formatore e tecnico dimostratore della PreGel, i cui prodotti di alta qualità con l’esperienza e la maestria di Damiano si trasformano in qualcosa di straordinario.
Per lui un pasticcere non deve avere una specializzazione, ma saper fare bene tutto, essere completo in tutti i settori: cioccolateria, gelateria, lievitati ecc. Damiano è si, bravo in tutto, ma abbiamo scoperto che le sue monoporzioni e i suoi semifreddi di pasticceria moderna sono a dir poco eccellenti. Poi ci dice: «Quello del pasticcere è un mestiere impegnativo, bisogna sempre tenersi aggiornati, avere curiosità, affrontare anche giornate di lavoro molto impegnative, ma non mi spaventa, perché come dicevo prima, amo questo lavoro. Non mi pesa». In questo va detto che Damiano incarna alla perfezione un antico proverbio orientale che recita: “Scegli un lavoro che ti piace e non lavorerai neanche un giorno nella tua vita.”
Ma il nostro pasticciere “sorriso e dolcezza” ha anche un lato umano che scopriamo quando gli chiediamo come ha vissuto il lockdown. «A casa, come tutti gli italiani, poco lavoro, solo asporto e domicilio, ma stare a casa mi ha fatto godere ed apprezzare delle altre dolcezze della mia vita, parlo della mia famiglia, mia moglie Genny e le mie tre bambine, le mie tre dolcissime Nicole, Viola e Angelica. Insomma ho fatto il papà, un mestiere non facile, ma che amo più del pasticciere».

Qual è il prossimo impegno di Damiano Suma?
«Sono al lavoro per partecipare alla manifestazione “Il miglior panettone del mondo” organizzato dalla F.I.P.G.C. che si terrà a Roma ad ottobre. Sono mesi che sperimento ingredienti, impasti, lievitazioni, temperature. Il mio piccolo grande segreto è il lievito madre e l’utilizzo di materie prime naturali e di altissima qualità. Conto di realizzare un panettone al top ed ottenere il miglior piazzamento, sono molto fiducioso, del resto utilizzando i preparati ed i prodotti della PreGel, diciamo che sono abbastanza avvantaggiato. PreGel è un’azienda leader nel mondo, i suoi prodotti sono validissimi ed è composta da grandi professionisti, lavorare con quest’azienda ti fa crescere in tutti i sensi, umanamente e professionalmente, io sono onorato di poterla rappresentare».

(23)