Home News La dolcezza si fa bellezza

La dolcezza si fa bellezza

33
0

cuoreIl dolce è qualcosa di superfluo, ma irrinunciabile allo stesso tempo, irrinunciabile perché soddisfa bisogni reconditi e profondi e chi ha le mani in “Pastry” lo sa bene, soddisfare il palato non basta, il frutto del proprio lavoro deve anche colpire visivamente. “Per me il miglior dolce deve anzitutto soddisfare la vista” oppure “I clienti devono prima mangiarseli con gli occhi” queste alcune tipiche affermazioni che si rincorrono fra gli addetti ai lavori, citazioni che attestano, ove ce ne fosse bisogno, quanto la forma, l’immagine, la rappresentazione artistica e quindi la bellezza, per un dolce, sia un elemento preminente e irrinunciabile.
Chi acquisterebbe infatti un cibo che non ispira anzitutto gli occhi? Ebbene, partendo da questo assunto, nel corso degli anni, o se volete dei secoli, il mondo della pasticceria ha compiuto un’evoluzione artistica che ha pochi eguali in altre forme di artigianato.
art-gallery-1Miscelando gli ingredienti giusti, dosandoli con maestria, unendoli a quelli che sono i dettami e le esigenze del buon gusto e puntando sempre e comunque a soddisfare al massimo quella che dovrà essere l’esperienza gustativa del consumatore, il maestro pasticcere è diventato un’artista, e la pasticceria una sublime forma d’arte, capace di soddisfare in egual misura il senso della vista prima, e quello del gusto poi.
L’arte pasticcera è una sorta di piccolo miracolo dove la padronanza tecnica e una profonda conoscenza delle materie prime non bastano, perché questa peculiare forma d’arte richiede anche creatività, talento e quel guizzo artistico che tutti i pasticceri possiedono quasi naturalmente nel loro DNA.
Va anche detto che l’arte pasticcera, (come tutte le forme d’arte) è anche comunicazione che punta a colpire ed emozionare. E allora ecco Angeli e Madonne, oppure elementi della natura, ma anche rappresentazioni oniriche e fantastiche che prendono forma in statuette o bassorilievi, affascinanti decorazioni, eleganti incisioni.art-gallery
Il maestro pasticcere ha mille modi per esprimere il suo talento e focalizzare le sue passioni in un percorso creativo che non ha eguali dove, esplorando anzitutto quello che è il suo mondo interiore e le sue esperienze, attraverso il filtro della sensibilità, realizza opere capaci di incantare gli occhi di chi le guarda e poi estasiarne il palato. In questo modo la dolcezza si trasforma, magicamente, in grande bellezza.
Art Gallery a Host 2017 (Pad. 6) è stato il compendio di questa grande bellezza, uno spazio espositivo curato da Pastry Magazine, in stretta collaborazione con la F.I.P.G.C., dove hanno trovato spazio opere straordinarie, pezzi unici che hanno acceso lo stupore negli occhi di chi li ha ammirati.
Giuseppe ROTOLO

Salva

(33)