Home News Pasticceria Tirrena, una storia lunga 100 più di anni

Pasticceria Tirrena, una storia lunga 100 più di anni

3
0

“La nostra forza è la passione”. Con queste parole, inizia la nostra lunga chiacchierata con i fratelli Tagliaferri, proprietari della nota “Pasticceria Tirrena” nel cuore del centro storico di Cava de’ Tirreni.

Osvaldo, Anna e Federico sono figli d’arte e la loro tradizione dolciaria risale ai primi anni del ‘900: con il prononno Felice, Capo Pasticciere, seguito da nonno Osvaldo, grande maestro pasticciere e suo figlio Felice, che aprì e fondò nel 1974 la Pasticceria Tirrena in via della Repubblica. Giunti alla quarta generazione, i fratelli Tagliaferri, cresciuti fin da piccoli in pasticceria, oggi ripropongono la tradizione ma con uno sguardo rivolto al futuro.
Ci fanno strada nella loro “seconda casa”, sottolineando la loro importanza verso le materie prime e per i tradizionali processi di lavorazione. La qualità dei loro prodotti è proprio frutto di questo indissolubile connubio che il trio rivendica con estrema fierezza.
La lunga tradizione di famiglia ha portato alla nascita di diverse eccellenze che negli anni hanno deliziato il palato di tutti i cavesi e non solo. Tra i fiori all’occhiello della manodopera di Tirrena, citiamo il Confettone, Cavoto e la Luna Rossa.

Il “CONFETTONE”
O’ Cunftton, così chiamato perché grande 2 volte un confetto normale, si ottiene lavorando a mano il seme della pianta del cacao. I semi di cacao liberano la loro essenza nella morbidezza del cioccolato fondente; la pasta di cacao tritato è impreziosita da una copertura di diavolini di zucchero. “Puntiamo sulla qualità e cerchiamo il meglio che significa servirsi di materie prime di assoluta eccellenza come la fava di cacao del Perù contenuta al suo interno” – replica Osvaldo. Risultato? Vanno a ruba, tanto da registrare il marchio e di proporli con diversi packaging. Il Confettone donerà ai vostri piacevoli momenti un gusto unico, avvolgente, intenso e intramontabile, come la storia che ce lo ha regalato.

Il “CAVOTO”
L’unione tra storia e ricerca dà vita al CAVOTO – Regio Cioccolatino Cavese. Esso racchiude, in un piccolo e gustoso involucro, tutte le sfaccettature della storia di un plurisecolare territorio dedito all’attaccamento e all’amore per la patria. “Il Cavoto è figlio di tutta la città” chiarisce Anna e forse non ha tutti i torti. Il nome Cavoto, infatti, è fedelmente legato alla storia della città: i Cavoti erano le persone nate in uno dei cinquantacinque casali della plurisecolare città di Cava de’ Tirreni che, per l’attaccamento alla patria e con il loro agire quotidiano, hanno contribuito a renderla nobile e stimabile. Una perla ambita da molti regnanti che hanno desiderato annoverarla tra i propri possedimenti. Realizzato con passione e cura, è da gustare per accompagnare qualsiasi momento: per festeggiare eventi particolari, per concludere cene o pranzi o semplicemente per concedersi un peccato di gola. Ad oggi, il laboratorio dei Tagliaferri ne ha “partoriti” tre, tutti diversi tra loro: Rhum San Martino, la tradizione racchiusa in un cuore al rhum; Sole di Venere, il cioccolato al latte ed il gusto deciso del caramello salato si fondono in un piccolo ed intenso momento; Luna Rossa, una mousse di frutti di bosco e cremino al pistacchio custoditi in un unico cioccolatino.

La torta “LUNA ROSSA”
Ultima, ma non di certo per il gusto, assaggiamo la Luna Rossa. Inventata dal capostipite della pasticceria, Felice Tagliaferri, tra la fine del 2008 e il 2009, il suo nome è dovuto alla passione per il mare di Felice, ammiratore della Luna Rossa, la celebre barca a vela. Torta dal sapore unico, un mix di sapori delizioso, fatto da pan di spagna vanigliato, crema di cioccolato, cremino di pistacchio e mousse ai frutti di bosco. Tuttavia, come il trio gelosamente ci conferma, la ricetta rimane segreta. Forse anche per questo motivo che, pur di assaggiarla, ci sono persone disposte ad arrivare da ogni dove. Per i più pigri, però, è attivo anche l’e-shop direttamente dalla pagina Facebook (www.facebook.com/pasticceriatirrena) della pasticceria dalla quale è possibile ordine alcune delle specialità dolciarie, direttamente a casa.
La Luna Rossa viene scelta spesso anche dalle coppie di sposi per i loro eventi, ma non manca ovviamente chi la ordina per altri tipi di feste. Di certo questo dolce, come è successo per il mitico Confettone, potrà diventare, anzi forse già lo è, un simbolo della città di Cava de’ Tirreni. Concludiamo la nostra intervista, i fratelli Tagliaferri stanno dimostrando che passione e dedizione sono fattori imprescindibili per il successo di un’attività. Complimenti, dunque, alla famiglia Tagliaferri perché la tradizione, i valori e la genuinità, in Pasticceria Tirrena, sono visibili fin dal primo approccio.

Pasticceria Tirrena – Via della Repubblica, 25 – 84013 Cava de’ Tirreni (SA) – tel. 089 341576 – www.pasticceriatirrena.it

(3)